Ricordo di un esodo

Le ricorrenze del calendario civile e gli anniversari sono un’occasione non solo per ricordare il passato, ma anche e soprattutto per comprenderlo. Le difficili relazioni italo-jugoslave del dopoguerra e le vicende storiche chiamate in causa nel Giorno del Ricordo – istituito per “conservare e rinnovare «la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale” –  presentano una notevole complessità. Una narrazione storica a carattere scientifico può fare maggiore chiarezza sul rapporto tra i fatti e le interpretazioni, la storia e la memoria. Con questo obiettivo, in occasione del Giorno del Ricordo 2018 e con il patrocinio dell’amministrazione comunale, l’Istituto Gramsci di Sassuolo propone una camminata con narrazione storica, durante la quale lo storico Daniel Degli Esposti racconterà le dinamiche del confine orientale nei loro intrecci con la città e la comunità di Sassuolo.
Continua a leggere

Grande partecipazione per “I confini dell’umano”

Ha fatto il pieno di pubblico, sia nell’appuntamento dedicato agli studenti sia in quello serale per la cittadinanza, la conferenza-spettacolo “I confini dell’umano”: 10 le classi partecipanti dai diversi Istituti superiori di Sassuolo nella mattinata del 26 gennaio, una settantina le persone che hanno assistito alla messa in scena sabato sera all’Auditorium Bertoli.

Continua a leggere